HomeAfghanistan4 settembre, aggiornamenti

4 settembre, aggiornamenti

Autore

Data

Categoria

è stata una notte di spari a Kabul. I talebani hanno sparato in aria con ogni arma a loro disposizione, dagli Ak-47 alla contraerea. Per festeggiare non si capisce bene cosa. Il numero di morti e feriti è imprecisato (nell’ordine delle decine)

VIDEO

I festeggiamenti (vedi sotto) secondo alcuni erano per la conquista del Panshir (smentita) secondo altri per la formazione del nuovo governo.

Sta di fatto che è dovuta intervenire la dirigenza talebana e ha chiesto per bocca del suo portavoce ma anche (addirittura) su richiesta di Mawlawi Yaqoob (numero 2 del movimento) di evitare di sparare in aria. Sono stata emesse disposizioni ai miliziani 1) di presentarsi in orario ai comandi 2) di fermare nuove milizie private

E-bWleOXEAQ6v8Q.jpg

Per quelli che “sono solo spari in aria” ricordo la dinamica (non nuova in Afghanistan): proiettili di calibro militare sparati in aria ricadono sulle teste, in particolare dei bimbi, entrandoci come burro. Per non parlare di raffiche finite in case (Kabul ha tanti palazzi alti ormai). Intanto a Kabul è arrivato Faiz Hameed capo dell’ISI, i potenti servizi segreti pakistani, creatori dei talebani negli anni ’90 e a lungo loro pupari. Uno dei grandi “?” di questa fase: ora che hanno rapporti con Russia, Cina, India, Qatar, Turchia,i talebani si libereranno da catene Pakistan?

Ricordate manifestazione delle donne per diritti a scuola e lavoro ieri a Kabul? Oggi sono di nuovo in piazza mentre è partita la guerra di propaganda con account filo talebani che identificano organizzatori e definiscono iniziativa come modo per avere visti e asilo all’estero.

Sempre sul tema donne (cruciale per l’accettazione – non dico riconoscimento – internazionale del governo talebano) la guerra di propaganda si sta riscaldando. Ci sono anche cortei di donne filo-taleb (questo dovrebbe essere di ieri).

VIDEO

A proposito di governo (doveva essere presentato ieri, in mattinata c’erano stati anche annunci grandi pulizie e servizio d’ordine al Parlamento) verrà annunciato oggi? Resta però il mistero su Habitullah Akhundzada, il leader (terzo successore del Mullah Omar). Come altri ne avevo messo in discussione l’esistenza in vita. Poi ci sono stati annunci del suo arrivo a Kandahar per un consiglio politico pre-governo, si era parlato di sua presenza alla parata della vittoria sempre a Kandahar ma senza immagini.

E-be735XIAgiean.jpg

Di foto ne era circolata una sola ma gli studiosi del materiale di propaganda del movimento, in particolare Kevin Jackson, fanno sapere che era già circolata nel 2016 in versione leggermente diversa, questa. Insomma il mistero si infittisce più che chiarirsi.

E-be8lEWUAIR3B4.jpg

Anche se oggi ha riaperto il mercato dei cambiavalute a Kabul e, dopo Western Union anche Money Gram ha ripreso trasferimenti verso l’Afghanistan (fondamentale per rimesse emigranti) l’economia è in ginocchio. Vinta la guerra i talebani rischiano sempre più di perdere la pace. Il rischio carestia avanza in più l’offensiva da maggio in poi ha fatto cent di migliaia di sfollati interni. Il 13/9 l’Onu ha previsto una conferenza donatori. Intanto l’UNHCR continua a lavorare sul campo per portare aiuti

Ricordate questo video? Spari sulla folla all’aeroporto di Kabul nei primi giorni dell’evacuazione? Non mi ero sbilanciato su chi fossero quelli con armi (molti li avevano subito definiti come talebani).

Nei giorni successivi vi avevo anche raccontato che il primo perimetro intorno ai gates dell’aeroporto cioè la linea tra talebani e americani era tenuta dai paramilitari dell’NDS, l’unità 01. Ne ho scritto in “Corrispondenze afghane” ma il capolavoro su di loro è di Andrew Quilty.

A U.S.-Backed Militia That Kills Children May Be America’s Exit Strategy From Its Longest War

Sono famosi per raid notturni, spesso basati su intelligence sbagliata, che hanno portato all’uccisione (esecuzione) di civili innocenti. Addestrati dalla Cia sono stati “the last to leave” all’aeroporto. Charlotte Bellis ha indagato su loro condotta al KAIA, tra mazzette e violenze

Da ieri circolano notizie sul ruolo del Comsubin (gli incursori della Marina, tra le migliori SOF al mondo) nell’evacuazione di Kabul @FedericoIacop pubblica questa foto (chiaramente al KAIA) la bandiera è quella portata via dall’Ambasciata?

#panshir #afghanistan #breakingnews fonti di @emergency_ong confermano che i talebani sono entrati nella valle e sono ad Anabah dove la ong italiana ha il suo centro di maternità la cui attività procede regolarmente. Anabah è a circa 15/20 min da Bazarak

#Update ci sarebbero forti tensioni tra fazioni per questo l’annuncio del nuovo governo (atteso per ieri) è stato spostato alla settimana prossima.

#Update L’aeroporto di Kabul ha riaperto per voli speciali non di linea. Annuncio dell’ambasciatore del Qatar 

Articolo precedenteAggiornamenti, 3 settembre
Articolo successivo5 settembre, aggiornamenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Nico Piro

Provo a dare voce a chi non ha voce, non sempre ci riesco ma continuo a provarci. Sono un giornalista, inviato speciale lavoro per... continua a leggere

Il mio canale Vimeo

Il mio profilo Instagram

Error decoding the Instagram API json