HomeVarieKILLA goes to America

KILLA goes to America

Autore

Data

Categoria

04efe4_565fecfc1aa44818857394084c424d1b

Il documentario “Killa Dizez” è stato nominato nella categoria “migliori immagini” allo StartDocFest di Los Angeles, Stati Uniti

Insomma come i Leningrad cowboys, Killa goes to America.

Il festival è alla sua prima edizione ed è un piccolo evento ma con un “focus” speciale sulle produzioni documentarie non mainstream e di qualità. 

Come si dice ad LA con ottimismo sfrenato, piccolo o meno che sia l’evento non sai mai chi puó entrare in sala a vedere il tuo lavoro (…).

 L’evento si svolgerà dal 25 al 27 marzo prossimi nella città californiana: Cliccate qui per la lista delle opere selezionate.


Dal “manifesto” dello Star Documentary Film Festival

We do not pretend on solving the problems. But if we know the problem we have to highlight it.

The beauty of documentary filmmaking is a work of art created by individuals. Documentaries are full of raw emotions, they think like individuals that create them do and make viewers think. Documentaries are reality as it is, without scripts, without borders of sets or studios where features are made


.

Articolo precedente“Addio alla giungla”
Articolo successivoTutti a bordo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Nico Piro

Provo a dare voce a chi non ha voce, non sempre ci riesco ma continuo a provarci. Sono un giornalista, inviato speciale lavoro per... continua a leggere