HomeVarieQuella stella afghana

Quella stella afghana

Autore

Data

Categoria

Afghan Star
Locandina di Afghan Star

Vivere, combattere, rischiare di morire per una canzone in Afghanistan…

Penso che difficilmente
dimenticherò l’impressione che mi fece vedere quella lunga fila di ragazzi e ragazze di fronte alla “ballroom” dell’Hotel Intercontinental a Kabul, appena tornato da remote montagne afghane per ritrovarmi in quello che sembrava un pezzo d’occidente. E non meno impressione mi ha fatto rivederla in tv, ieri. Su Cult (canale 319 di Sky, il palinsesto se riuscite a navigarci dentro è qui) sta andando in onda il documentario vincitore del Sundance Festival, dal titolo “Afghan Star”, che ripercorre le storie della prima edizione della versione afghana di “American idol” o “X-Factor” giù di lì.

Quei ragazzi erano in fila per assistere alla finale di questo concorso canoro-televisivo che ha tenuto incollato alla tv (e alla tastiera del cellulare per il voto via sms) milioni di afghani. Il documentario (qui per il trailer) è da non perdere perchè racconta uno spaccato reale della società e dei giovani afghani oggi, tra voglia di libertà e ortodossia. Una generazione soprattutto alla ricerca di un’identità propria e diversa da quella dei genitori e di chi li ha preceduti in quella terra martoriata. Il tutto tra minacce, attacchi e pericoli constante che sottolineano il coraggio senza pari di quei giovani e sintetizzano le contraddizioni dell’Afghanistan di oggi, paese perennemente in bilico. Un quadro che non sempre l’informazione da tg riesce (o vuole) raccontare.

Per chi non riesce a vederlo in tv e si trova a passare per Roma, il documentario verrà presentato il 10 dicembre, alle 20.30 alla casa del cinema; tra gli ospiti uno dei protagonisti, Daoud Sediqi, presentatore del programma.

A proposito
…il programma va avanti (tra mille anatemi) ma conserva lo stesso successo, per saperne di più clicca qui

Articolo precedenteLe platee del presidente
Articolo successivoLa guerra in-giusta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Nico Piro

Provo a dare voce a chi non ha voce, non sempre ci riesco ma continuo a provarci. Sono un giornalista, inviato speciale lavoro per... continua a leggere