HomeVarieIl mese peggiore (per ora)

Il mese peggiore (per ora)

Autore

Data

Categoria

Per ora…in Afghanistan sembra tutto definitivo ma è sempre tutto “per ora”. Capita così che l’agosto 2009 è stato il mese peggiore per le truppe americane nel Paese. Era il mese delle presidenziali e all’epoca – si disse – c’era da stare sempre fuori dalle basi, difendere i seggi elettorali e rispondere agli attacchi talebani che volevano sfruttare un’occasione mediatica come poche. Poi è arrivato ottobre 2009, poi giugno 2010 e ora questo triste primato, con il sessantaseiesimo caduto di poche ore fa, passa a luglio 2010. La spiegazione è sempre la stessa, più truppe, più presenza sul territorio, più combattimenti ovvero più caduti. O forse potrebbe anche essere un’altra: che la guerra va sempre peggio e che la popolazione afghana è sempre più arrabbiata. Non è un episodio casuale, la mezza rivolta scoppiata oggi a Kabul dopo che due auto di contractor dell’ambasciata americana hanno travolto un auto e ucciso le quattro persone a bordo.

Articolo precedenteDiario minimo
Articolo successivoSvolta in Afghanistan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Nico Piro

Provo a dare voce a chi non ha voce, non sempre ci riesco ma continuo a provarci. Sono un giornalista, inviato speciale lavoro per... continua a leggere