HomeVarieOsprey, altre tre morti nel suo curriculum

Osprey, altre tre morti nel suo curriculum

Autore

Data

Categoria

Arrivato l’anno scorso in prima linea nel sud dell’Afghanistan, poche ore fa, il CV22 Osprey ha segnato un nuovo record nel suo triste curriculum. L’elicottero che diventa aereo o – se preferite – l’aereo che diventa elicottero è stato coinvolto in un incidente costato la vita a tre militari e un civile (erano tutti a bordo). Ci sarebbe inoltre un numero imprecisato di feriti, l’aereo stava trasportando truppe. Ecco la pur breve cronaca della Cnn. Non è chiaro se si sia trattato di un abbattimento, come affermano i talebani, o di un incidente, che non sarebbe il primo nella storia di un progetto travagliato quanto rivoluzionario. Il sogno dietro l’Osprey è quello di un mezzo capace di volare (“deep into enemy territory”) ad alta quota e su una lunga distanza come un aereo ma poi di poter atterrare come un elicottero, praticamente dovunque.
Per ricostruire la storia del progetto da circa 50 miliardi di dollari ho trovato interessante la nota di wikipedia mentre per capire come progetti del genere pesino sui bilanci degli stati si può leggere questo editoriale dell‘anno scorso sul NyTimes.

Articolo precedenteAnatomia di un massacro
Articolo successivoIl palazzo della regina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Nico Piro

Provo a dare voce a chi non ha voce, non sempre ci riesco ma continuo a provarci. Sono un giornalista, inviato speciale lavoro per... continua a leggere